Skip to main content Skip to search

Società all’estero: Croazia

Molti considerano la Croazia il Paese di scelta subito dopo la Slovenia, quando si considerano i vantaggi del sistema fiscale. Se per la Slovenia vale che già da molti anni è inserita nel sistema monetario europeo, d’altro canto, la Croazia non ha ancora introdotto l’Euro come moneta ufficiale. La Croazia è un Paese che vive di turismo. La gente è solare e aperta, specialmente nelle zone di mare. Il nostro studio di appoggio in Croazia si trova nella città di Umago in Istria che dista soltanto 44 chilometri da Trieste.

 

Società all’estero: CroaziaI più importanti settori industriali sono l’industria tessile, del legno, metallurgica (alluminio) e l’industria alimentare. Più di un terzo del territorio della Croazia è coperto da boschi, motivo per cui l’industria del legno è uno dei settori fondamentali dell’economia. Il Paese ha risorse minerarie limitate. Il settore industriale rappresenta il 26% del PIL e impiega oltre il 27% di tutta la popolazione attiva.

Il settore dei servizi contribuisce al 70% del PIL e impiega oltre il 70% di popolazione attiva. Nel settore dei servizi, il più importante è il turismo che è in continua espansione. Nel 2017, la Croazia è stata visitata da 18,5 milioni di turisti. Si prevede che, nei prossimi anni, il settore si espanderà ulteriormente, visti i notevoli investimenti dello Stato nell’infrastruttura.

Il settore industriale croato rappresenta il 26% del PIL e impiega il 27,6% di tutta la popolazione attiva. I più importanti settori industriali sono l’industria tessile, del legno, metallurgica e alimentare. Più di un terzo del territorio della Croazia è coperto da boschi, motivo per cui l’industria del legno è uno dei settori fondamentali. Altri settori importanti sono l’industria chimica, meccanica e cartaria, l’industria dei materiali di costruzione, l’industria navale e l’industria petrolifera.

Nel 2017, il settore turistico in Croazia ha realizzato entrate per 9,5 miliardi di euro. Il numero di turisti è aumentato del 13% su base annua, ossia a oltre 17 milioni, mentre il numero di pernottamenti è aumentato dell’11%, ossia a 86 milioni. Nel 2017, le maggiori società turistiche che hanno realizzato redditi nel settore sono Valamar Riviera, Plava Laguna e Maistra, Arena Hospitality Group e Solaris. Gli analisti prevedono che, nell’anno 2018, gli arrivi internazionali aumenteranno dell’8,2%, raggiungendo complessivamente 16,8 milioni. Il turismo contribuisce notevolmente al PIL della Croazia, motivo per cui tale industria è notevolmente sostenuta dal Governo. Quest’ultimo ha adottato una serie di misure di sostegno, quali l’abolizione delle restrizioni sui visti, l’espansione dell’infrastruttura dei trasporti e gli investimenti in ampie campagne di marketing. Secondo le previsioni degli analisti, il numero degli arrivi in Croazia, nei prossimi cinque anni, aumenterà con un tasso medio di crescita del 7,8% raggiungendo i 22,7 milioni nell’anno 2022.

Società all’estero: Croazia
Società all’estero: Croazia

Sistema fiscale:

  • Tassa sull’utile:
    1.  Per le società che fatturano sotto EURO 405.000 l’aliquota è del 12%
    2.  L’aliquota del 18% si applica sul fatturato superiore a EURO 405.000 (KUNE 3.000.000)
  • Tasse sui dividendi: 12%
  • Capitale sociale minimo: EURO 2.700 (KUNE 20.000)
  • IVA: 25% (ridotta 15% e 5%)
  • Busta paga minima consentita dalla legge: EURO 465
  • Busta paga media: EURO 800


Il nostro studio Vi può aiutare nell’apertura di una S.R.L. in Croazia. La S.R.L. può essere unipersonale o pluripersonale – questo non ha nessun impatto sul regime fiscale, né sulla responsabilità dei soci.

Passi e tempistica per costituire una S.R.L. croata:

1. Verifica della disponibilità del nome della societàVerifica immediata online
2. Stesura e autenticazione dell’atto presso il notaio, iscrizione elettronica nel Registro delle società presso la FINA, versamento del capitale di avviamento, acquisizione del codice OIB e notifica sulla classificazione dell’attività 14 giorni
3. Realizzazione del timbro della società1 giorno
4. Apertura del conto bancario della società presso una banca commerciale1 giorno
5. Notifica dei dipendenti nel sistema sanitario e pensionistico1 giorno (contemporaneamente alla procedura precedente)
6. Notifica della società all’Ufficio imposte1 giorno (contemporaneamente alla procedura precedente)
7. Iscrizione al VIES, ossia acquisizione del codice IVA europeo14 giorni
Tempo necessario affinché la società diventi operativa30 giorni

Chiedete ulteriori spiegazioni, fissate un appuntamento dai nostri consulenti oppure ordinate direttamente una S.R.L. croata compilando il modulo seguente:

Contact